Il Curriculum Vitae di Italo Calvino
Sul finire dei suoi primi dieci anni, qui compiamo una piccola rivoluzione, abbandonando il nostro formato classico – quello del magazine culturale a cadenza vagamente quotidiana – per presentare ogni mese un solo saggio e un solo racconto. Da queste pagine 24 autori ogni anno proporranno il loro filtro sul reale, manipolando inevitabilmente la personalità di Dude mag: ed è una cosa che ci rende enormemente curiosi.
2022
01 gennaio
Dude Mag
03 marzo
Alessio Giacometti
05 maggio
TBA
TBA
06 giugno
TBA
TBA
07 luglio
TBA
TBA
08 agosto
TBA
TBA
09 settembre
TBA
TBA
10 ottobre
TBA
TBA
11 novembre
TBA
TBA
12 dicembre
TBA
TBA
×
×
È arrivato il momento di iscriverti
Segui Dude Mag, dai!
3725
https://www.dudemag.it/letteratura/il-curriculum-vitae-di-italo-calvino/

Il Curriculum Vitae di Italo Calvino

C’è stato un periodo – non migliore né peggiore, solo diverso – in cui la comunicazione tra gli uomini aveva dei tempi e dei modi. 

C’è stato un periodo – non migliore né peggiore, solo diverso – in cui la comunicazione tra gli uomini aveva dei tempi e dei modi. Può sembrare banale, ma questo influenzava la realtà delle cose. Andare a studiare lontano da casa, discutere di religione col tuo ex compagno di banco, programmare viaggi a New York, inviare curriculum.

Tutte attività che richiedevano un onesto impegno epistolare. Ogni essere umano aveva un bagaglio di lettere e comunicazioni scritte più o meno pesante. Italo Calvino era uno di questi, uno che di lettere, per lavoro o per piacere, ne ha scritte moltissime. Per nostra e vostra fortuna questi carteggi sono stati pubblicati nella collana I meridiani dalla casa editrice Mondadori, a cura di Luca Baranelli. Solitamente lavori del genere si rivolgono a studiosi e addetti ai lavori che hanno bisogno di elementi extra testuali per lavorare su di un autore.

In questo caso, grazie anche all’ordine cronologico delle lettere, ne esce uno spaccato interessantissimo – biografico, quasi narrativo – sul personaggio Italo Calvino. Vi riportiamo qui un “Curriculum narrativo” inviato all’editore Franco Maria Ricci.

A FRANCO MARIA RICCI – MILANO

{Parigi, autunno 1969}

Caro Ricci,

eccole il curricolo. Sono nato nel 1923 sotto un cielo in cui il Sole raggiante e il cupo Saturno erano ospiti dell’armoniosa Bilancia. Passai i primi 25 anni della mia vita nell’a quei tempi ancora verdeggiante San Remo, che univa apporti cosmopoliti ed eccentrici alla chiusura scontrosa della sua rustica concretezza; dagli uni e dagli altri aspetti restai segnato per la vita.

Poi mi tenne Torino operosa e razionale, dove il rischio di impazzire (come già il Nietzsche) non è minore che altrove. Vi arrivai in anni in cui le strade s’aprivano deserte e interminabili per la rarità delle auto; per abbreviare i miei percorsi di pedone attraversavo le vie rettilinee in lunghe oblique da un angolo all’altro – procedure oggi, oltre che impossibile, impensabile – e così avanzavo tracciando invisibili ipotenuse tra grigi cateti. Sparsamente conobbi altre inclite metropoli, atlantiche e pacifiche, di tutte innamorandomi a prima vista, d’alcune illudendomi d’averle comprese e possedute, altre restandomi inafferrabili e straniere.

Per lunghi anni soffersi d’una nevrosi geografica: non riuscivo a stare tre giorni di seguito in nessuna città o luogo. Alla fine elessi stabilmente sposa e dimora a Parigi, città circondata da foreste di faggi e carpini e betulle, in cui passeggio con mia figlia Abigail, e circondante a sua volta la Bibliothèque Nationale, dove mi reco a consultare testi rari, usufruendo della Carte de Lecteur n. 2516. Così, preparato al Peggio, sempre più incontentabile riguardo al Meglio, già pregusto le gioie incomparabili dell’invecchiare. Questo è quanto. Mi creda suoaff.mo

Calvino

Continua a leggere su Bookskywalker.

In copertina: Italo Calvino di Tullio Pericoli – 1994 – acquerello e china su carta (57×38)

Bookskywalker
Come Lukeskywalker cerca di sollevare l’astronave dalla palude di un pianeta sconosciuto, Bookskywalker cerca di sollevare la letteratura dalla vischiosa melma che è la vita, in un pianeta sconosciuto che è il nostro. Su www.bookskywalker.it
Segui Dude Mag, dai!
Dude Mag è un progetto promosso da Dude