Musica: Mish Mash Festival, il meglio dell’Indie italiano
×
×
È arrivato il momento di iscriverti
Segui Dude Mag, dai!

Mish Mash Festival, il meglio dell’Indie italiano

Alla seconda edizione, il Festival siciliano punta sul nuovo cantautorato italiano, ma non solo. Da Colombre ai Camillas fino a Carl Brave x Franco126. I piccoli festival stanno diventando una realtà importante anno dopo anno. Accanto a eventi consolidati diventati tappe fisse per chi ha ascoltato le novità durante tutto il resto dell’anno, i boutique […]

Alla seconda edizione, il Festival siciliano punta sul nuovo cantautorato italiano, ma non solo. Da Colombre ai Camillas fino a Carl Brave x Franco126.

I piccoli festival stanno diventando una realtà importante anno dopo anno. Accanto a eventi consolidati diventati tappe fisse per chi ha ascoltato le novità durante tutto il resto dell’anno, i boutique festival sono ciò che di più bello può esserci durante l’estate e, nella festival season italiana, il Mish Mash Festival giunge alla seconda edizione con una line-up di tutto rispetto. 

Il concept è radunare il meglio della produzione Indie italiana, cogliendo i talenti e i nomi nuovi delle etichette indipendenti più importanti d’Italia.

Ma i ragazzi che danno vita al Mish Mash vanno oltre. Gli organizzatori credono nella commistione tra musica e arte e prima dei concerti sul main stage sarà possibile godere delle installazioni create apposta per il Festival. 

 

 

I prossimi 5 e 6 agosto, gli artisti suoneranno ancora una volta all’interno del Castello di Milazzo, suggestiva location di epoca normanna che sovrasta il mare dall’alto della rocca che si affaccia sul golfo. Oltre al main stage, l’intero complesso ospiterà altri due palchi: uno sulla terrazza del Monastero delle Benedettine e l’Island Stage dedicato alla musica elettronica.

Dietro l’organizzazione del Mish Mash Festival c’è l’Associazione Culturale Mosaico che, come la scorsa edizione, ha curato una rassegna attenta alle nuove tendenze, musicali e non, coinvolgendo la nuova elettronica e tutti quei nomi della galassia indie che stanno avendo un successo strepitoso, soprattutto dal vivo.

«Abbiamo cercato di implementare la capacità di innovare della nostra identità locale proiettandosi nella contemporaneità, aprendoci a forme nuove di intrattenimento e ad altre realtà» mi spiegano i ragazzi di Mosaico, che aggiungono: «Volevamo creare un Festival di musica in grado di riunire in un cartellone un’offerta artistica multidisciplinare, finalizzata alla condivisione e all’utilizzo innovativo degli spazi comuni». Per questo è stata attivata anche una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Musicraiser, sulla quale è stato possibile contribuire al progetto Mish Mash, acquistare biglietti e abbonamenti e ricevere ricompense esclusive per i sostenitori.

 

 

Un festival in grado di coinvolgere tutti i sensi attraverso un viaggio di musica, ma non solo. Anche quest’anno infatti, gli spazi della vasta area del Complesso Monumentale di Milazzo ospiteranno installazioni, visual, live set e performance nella prima parte della serata, mentre dalle 22 ci sarà l’inizio dei concerti sul main stage. 

Segui la pagina Facebook per gli spin off del Festival e per tutte le novità.

 

Line-Up 5 agosto:

? Colombre

? Gazzelle

? Carl Brave x Franco126

? Clap! Clap!

? Andrea Normanno [Island Original Stage]  

 

Line-Up 6 agosto:

I Camillas

? VeiveCura

? Giorgio Poi

Canova

? Jolly Mare

? Be a Bear [Island Original Stage]

Dario Chimenti
Dario Chimenti
Romano, classe 1989. Giornalista pubblicista occasionale, mi piacciono la musica suonata con attitudine rock e i film, non mi piace chi parla al cinema. Dicono di me: «Non dà alcun valore ai soldi, usa la sua proprietà e quella del governo con negligenza». Sono una persona interessante, ho tante cose da dire e faccio molto ridere. Un giorno mio cugino ha detto che sono immorale.
Segui Dude Mag, dai!
Dude Mag è un progetto promosso da Dude