Quadraro in Jazz: Quadraro in jazz vol. 16 | Al Csoa Spartaco è il turno degli ABC
×
×
È arrivato il momento di iscriverti
Segui Dude Mag, dai!

Quadraro in jazz vol. 16 | Al Csoa Spartaco è il turno degli ABC

Lo scorso venticinque gennaio faceva un freddo come non si sentiva da molto tempo a Roma. Nonostante questo, la sedicesima edizione di Quadraro in Jazz è andata in scena puntuale, e ha visto ospiti tantissime persone che hanno trasformato la percezione della temperatura percepita: improvvisamente dentro e fuori il Csoa Spartaco ha cominciato a fare un […]

1 Feb
2019
Quadraro in Jazz

Lo scorso venticinque gennaio faceva un freddo come non si sentiva da molto tempo a Roma. Nonostante questo, la sedicesima edizione di Quadraro in Jazz è andata in scena puntuale, e ha visto ospiti tantissime persone che hanno trasformato la percezione della temperatura percepita: improvvisamente dentro e fuori il Csoa Spartaco ha cominciato a fare un caldo avvolgente che ognuno dei presenti si è goduto appieno.

Una temperatura alzata dal gruppo ospite, gli ABC di Jacopo Ferrazza, Sebastian Marino e Luca Fareri. I tre hanno trascinato tutti con la loro simpatia ma soprattutto con il jazz moderno dai suoni elettrici e una carica esplosiva che ha quasi reso inutile la disposizione delle sedie in sala — suonando per intero il loro ultimo disco, Begin Again. Ci ha pensato poi l’accoglienza del Csoa Spartaco a fare il resto, con la ciliegina sulla proverbiale torta fornita dall’incredibile dj set di Moebius Ohba che ha portato avanti la serata fino alle ore piccolissime facendo ballare tutti quanti.

Una doverosa precisazione è stata fatta dal collettivo del Quadraro in Jazz prima dell’inizio del concerto. Durante i due anni di attività, le iniziative sono state interamente autofinanziate grazie al modesto costo del biglietto d’entrata che aiuta ogni edizione a camminare con le proprie gambe. In occasione di quest’ultima edizione la sottoscrizione è stata invece messa a disposizione delle spese legali del centro sociale Spartaco, che in questi giorni ha dovuto affrontare una multa in seguito alla denuncia ricevuta dal suo attivista Marco Bucci, il quale alcuni anni fa si è trovato a difendere uno spazio sociale nel centro di Roma dal suo sgombero, e per questo è stato punito. Quadraro in Jazz ha contribuito a pagare la multa perché crede nella difesa degli spazi che promuovono eventi di arte e socialità e che ospitano iniziative proprio come il QJazz, combattendo il deserto culturale che viene imposto a questa città con maggior forza ogni giorno.

Il prossimo appuntamento della rassegna sarà Venerdì 15 Febbraio. Ospite speciale, per l’edizione che segnerà gli esatti due anni di vita del progetto, sarà quello che è da anni identificato come il miglior giovane chitarrista jazz italiano, già membro della band di Enrico Rava e attivo in numerosissime formazioni e progetti italiani ed esteri: Francesco Diodati con i suoi Yellow Squids. Presenteranno il nuovo disco del progetto Never The Same.

Quadraro in jazz
Quadraro in jazz
Segui Dude Mag, dai!
Dude Mag è un progetto promosso da Dude