La Posta del Cuore: La posta del Cuore • ‘a regola der ’90
×
×
È arrivato il momento di iscriverti
Segui Dude Mag, dai!

La posta del Cuore • ‘a regola der ’90

Nino Rucola, esegeta dell’ars amatoria, risponde ogni domenica a voi ninfoman*, scambist*, esibizionist*, fedifragh*, cattocomunist* e non solo.

Ciao Nino, l’altra sera sono andato a letto con una ragazza ed è stato il miglior sesso della mia vita. Il problema è che lei è una classe ’94 e io sto sulla soglia dei 30…Tempo fa ero il primo a puntare il dito contro i maschi così grandi che facevano gli squallidoni con le ragazzine, quindi ora mi vergogno anche di dirlo agli amici. Sbaglio? Germano B.

Beh, intanto du quistioni potrebbi puro fattele da solo. Tipo: «Perché stavo sempre a ggiudicà l’antri? Forze stavo a rosicà? Forze er moralismo, er perbenismo antro nun sò che er darche said dell’invidia repressa?!». Oppure: «Com’è che ‘ste sciscette nun me se sò mai ‘nculate de pezza prima? Sarà pe ‘sto nome demmerda che ciò, che pare uscito da qu’â monnezza manzoniana sciacquata nell’Arno?!». Ma tornanno a noi, Agamennone, dopo avé fatto ‘na capatina all’anagrafe, assettate, fatte ‘na cedrata e appizza le ‘recchie ‘ché te la stò a pijà larga.
L’istoria d’Italia de mo è ‘na mezza ciofeca (co bbôna pace dell’ei fu Montanelli, e cche sia bbôna visto er nome de battesimo che s’aritrovava), ma sce sò tre tappe fonnamentali che nun se pônno scordà: in primis Garibardi e cuella squadra de carcetto ch’ha portato in tur in mezzo all’arance (eh sì perché senza, sinnò, stavamo ancora a controllà li cojoni a penzoloni de ‘n Colonna, de ‘n Orsini, de ‘n solidarnosc, de ‘n cassaintegrato dell’itler iugend o dde ‘st’antro esorcista de la Pampa). Poi ce stà lla resistenza partiggiana ch’ha rimannato li crucchi a casa a rosicà pei gò de Grosso e dde Rivera. Durcis in fundo, er maledettissimo dischetto de Pasadina ‘ndo Roberto Baggio ha fatto cuer ch’ha fatto.
‘Ste tre cose sò ddei crocevia ggenerazzionali: a nasce prima o dopo se cammia la magniera de vedé er monno. Mo arivo ar sodo: er motivo de ‘sta scopata mitologica tua, è cche ‘sta tizzia nun ha visto er rigore sbajato dar Codino! Eccerto perché noi, dacché l’avemio vissuto, nun se semo mai più aripijati! Scià rubbato l’innocentia pe regalacce ‘sta depressione post-coito: rivivemo cuer rigore dopo ‘gni ejaculazzione.
Nun te devi vergognà, ché sai quanti sallucchioni sce sò come a te?! Pe cchiosà, duncue, te dico che adà seguì sempre «la regola der ‘90»: noi se potemo ‘nnammorà solo delle nate ante ’89 compreso (dato che magari ‘sto cordojo l’ha corpite puro a lloro, avenno armeno 5 anni de coscienza qu’â sera), ma dar ’90 in poi nun se lo pônno ricordà! ‘Ste pupe nun hanno condiviso ‘sta sofferenza collettiva, così come collettivo fu er perdono de magnamenità bibblica che er popolino ha riservato ar Nostro (vajelo a chiede a cuer lazziale de Giggi Di Biaggio si j’hanno rifilato puro a llui ‘sto trattamento…).
Mo t’è cchiaro perché cquesta te s’è fregato come si nun ce fosse ‘n domani?!

Illustrazione Andrea Chronopoulos

Nino Rucola
Nino Rucola
L'11 Marzo 1985, mentre il compagno Michail Gorbacëv veniva eletto Segretario del CC del PCUS, all'ospedale San Camillo nasce Nino Rucola. Concidenza? Segno del destino? Negli anni della formazione, tutto ciò che c'è da sapere sulla morale degli uomini lo impara sul campo del Testaccio, sui sampietrini di Santa Cecilia e all'oratorio di San Pancrazio, alla faccia di Camus. Dopo gli studi linguistici estorico politici, vara il programma del socializmus s ľudskou tvárou e quello del samoupravljanje. Accusato contingentemente di deviazionismo dalla dottrina ortodossa del socialismo reale, deluso e incompreso, decide di dedicarsi alla musica brutta e a poesia (forma artistica che continua, comunque, imperituramente a detestare), corrispondenza epistolare e lectiones magistrales in vernacolo. Attualmente si guadagna da vivere insegnando francese e calcio alle nuove leve.
Segui Dude Mag, dai!
Dude Mag è un progetto promosso da Dude