La Posta del Cuore: La posta del Cuore • Ermeneutica dell’Omoerotismo d’Essé
×
×
È arrivato il momento di iscriverti
Segui Dude Mag, dai!

La posta del Cuore • Ermeneutica dell’Omoerotismo d’Essé

Nino Rucola, esegeta dell’ars amatoria, risponde ogni domenica a voi ninfoman*, scambist*, esibizionist*, fedifragh*, cattocomunist* e non solo.

Nino aiutami tu! Sono sempre stata interessata ai ragazzi fino al giorno che ho conosciuto Ludovica. Siamo diventate molto amiche da subito nonostante io mi sentissi attratta da lei. Avevo escluso subito qualsiasi possibilità perché lei è fidanzata con un ragazzo da un anno. Mi confessa che questa è la sua prima relazione con un ragazzo (prima di lui è sempre stata con solo donne) e che questa nuova relazione non la sta riempiendo: è un po’ confusa ma non lo vuole lasciare. Siamo andate al cinema a vedere La vita di Adele e ha provato a baciarmi, io sono andata nel panico e l’ho evitato. Sono in crisi, non so se accettare e ricambiare le sue avances. Mi dispiace per il suo ragazzo e ho paura di rovinare un’amicizia. Nino consigliami cosa fare! Disperata88.

Bbôna la mossa paracula de portalla a vedé er seguito de Amelì in versione magnavongole! Mpò ciancicata e riciancicata come mossa ma, pe cità er mìste mio de baschet: «L’importante è che fai ciaf». Sosciologgicamente parlanno, è ‘nteressante che mm’hai slabbrato ‘sto dubbio popo la settimana in cui De Pirs sciorina la disequazione amplesso=firm dessé. Ciò vor dì che a nnoi protointellettualoidi, er dramma colla erre moscia sce fà partì lla schicchera, mentre ‘nvece li coatti ripuliti cianno bisogno de proiettà l’amore pella Disnei nelle loro prossime amanti, pe sperà che colle infanti condividano puro la scieved (pei profani: ‘a patata depilata).

Ma tornanno a nnoi te dico sbàttetene de ‘sto pischello e mica solo pe arivà ar sordido fine. Si cce pensi er romano è dde natura papalino, fermo ar cincuescento: si tte fossi stata ‘n omo, ggià era finita a zzaccagnate; mentre ‘nvece, siccome che te vôi slinguazzà la ciascetta sua, ar tipo je viè dde sicuro er barzottone pe confermà che in tera urbica dar maschilismo nun se sfugge. E gguarda che nun te lo dice Arturo, ma ‘n certo Maccchiavelli che su lla disinibbizzione der sor Cesare Borgia cià scritto er metaforico trattato politico Er Principe. Quinni mo è er momento bbôno pe riuscicce, riportalla ar cinema e mette le mani in pasta. Sce stà ‘n sacco de onanismo francioso nelle sale: c’è la pellicola der Mastro Ozon (er Bertolucci tranzarpino, ma senza l’ossessione de stà ssempre a mostrà cazzetti flaccidi), c’è quella der Mastro Polaschi (che de materiale sessualo ne sescerne tra Erte Scherte, pedofilia, rinnegazzione de li natali polacchi pe abbraccià ‘sti magarane de Parigi) e ppuro cquell’ennesimo iraniano adorato e prodotto dar caié du cinemà premiato co 4 stellette dar sor Mereghetti (me cojoni…).

Ma ppoi no, a’â fine d’â fiera, ma perché tte fai pijà da ‘sto cazzo de senzo de córpa preventivo? Cioè te vojo dì: te pare che tte vai a scroscià le corna? Popo te! Si dda ‘ste dinamiche diabboliche de mamma Chiesa nun t’affranchi te, in quanto magna vongole, ma chi cazzo lo deve da fà?! Mannaggia alla Madonna quell’infibbulata!

Illustrazione Andrea Chronopoulos

Nino Rucola
Nino Rucola
L'11 Marzo 1985, mentre il compagno Michail Gorbacëv veniva eletto Segretario del CC del PCUS, all'ospedale San Camillo nasce Nino Rucola. Concidenza? Segno del destino? Negli anni della formazione, tutto ciò che c'è da sapere sulla morale degli uomini lo impara sul campo del Testaccio, sui sampietrini di Santa Cecilia e all'oratorio di San Pancrazio, alla faccia di Camus. Dopo gli studi linguistici estorico politici, vara il programma del socializmus s ľudskou tvárou e quello del samoupravljanje. Accusato contingentemente di deviazionismo dalla dottrina ortodossa del socialismo reale, deluso e incompreso, decide di dedicarsi alla musica brutta e a poesia (forma artistica che continua, comunque, imperituramente a detestare), corrispondenza epistolare e lectiones magistrales in vernacolo. Attualmente si guadagna da vivere insegnando francese e calcio alle nuove leve.
Segui Dude Mag, dai!
Dude Mag è un progetto promosso da Dude