La Posta del Cuore: La posta del Cuore • Gufi e nani ballerini
×
×
È arrivato il momento di iscriverti
Segui Dude Mag, dai!

La posta del Cuore • Gufi e nani ballerini

«Mi innamoro di belle signorine, do tutto me stesso nel tentativo di conquistarle e poi scopro che sono lesbiche. Perché non me ne accorgo prima?»

Caro Nino, sono disperato. Sono finito involontariamente in un vortice frustrante da cui non riesco ad uscire: mi innamoro di belle signorine, do tutto me stesso nel tentativo di conquistarle e poi scopro che sono lesbiche. Perché non me ne accorgo prima? Sai dirmi dove sbaglio? Grazie infinite.

Big Ed.

 

Caro er mio benzinaro, si vvôi un consijo prova a mannà ‘sta sceneggiatura a Ozpetec er quale ce fa ‘na bella commediola colla Buy, così co ‘sti spicci ce se paga tutti cuei Negroni de Prozac e Xanax che se ciuccia. Certo, poi te lo sbobbini te er nano de Tu In Pics, Brunetta, quanno che poi ce sbomballerà a tutti li cojoni co ‘sti rubinetti diarroici der FUS, linfa de li communisti coprofaghi, er cui flusso rischia de fà sartà er progetto de Paolo Brosio de sostituì la statua de Batigò sotto la Fiesole colla madonna de Meggiugorie

Sicuro così nun sbaji, mentre fino ad ora la causa de ‘sta zzella scarognata nun credo sia fija unica de madre vedova. Co li pochi elementi che cciò posso provà a tirà ad indovinà. La risposta ppiù ovvia è naturarmente er fatto che te cachi sotto, ‘no spaghetto che pò ‘nteressà aspetti diversi: paura de approccià perché timido; fifa de fallì perché ‘nsicuro; terore de riuscicce. ‘St’urtima oppzione credo sia quella che tte riguardi de ppiù e quella che in generale parapleggizza tutti noi ggiovani fiji der postmoderno. Riuscì a costruì ‘na relazzione che vada in profonnità è ‘na cosa che spacca le convinzioni e le convenzioni sociopoliticheconomicheducativereligiosecurturallavorativescolastiche che fluttuano nell’etere e c’entrano derénto p’osmosi.

Dall’avanguardie ‘mpoi, puro le menti le più gajarde, fanno ‘n lavoro sulla forma ché, sdoganato e accessibbile a tutti (senza che a quei “tutti” je sia dato er minimo strumento pe capì de che cazzo se stà a parlà), viè strumentalizzato o malinterpretato pe rafforzà la superfisce curturale che cce sta a imbozzolì in un processo inverso de farfallizzazzione. Perforà ‘sta coccia. pe annà a scavà in fonno e colle mano ‘mpregnate demmerda annà a coje l’essenza, è ‘na cosa che demodé ma troppo veramente vintage affinché possa rientrà ner carozzone der revaival. Questa è la fifa de cui te parlo: rinuncià formalmente a ‘na parte de sé stessi pe entrà in simbiosi co ‘n corpo estraneo, quanno che c’è stato incurcato che l’individuo è alla base de tutti li nostri credi da conquistadores bianchi.

Ma tutta ‘sta robba è ‘mpò ipocrita, perché ‘st’ideartipo de individuo è in reartà la negazzione dell’individuo stesso che si nisconne derèto a ‘na congerie de stereotipi, de cliscé e d’uniformazzione, impedenno er vero confronto co sé stesso che ‘n’intimità penetrante te sbatterebbe in faccia. Pe chiosà coerentemente, quinni, li gufi nun sò quello che sembreno. E ‘sto tuo finto fallimento co ‘ste magnavongole è probbabbilmente ricercato pe nun dové affrontà callarroste più bollenti.

Er fatto è che ‘sta situazione è ‘na bella inculata e c’è poco da fà: te sei ritrovato nella staggione delle pioggie de cazzi. Pôi cercà de schivalli quanto te pare, ma questi se fionneno in picchiata e t’arimbarzano ner culo de dritto e dde rovescio, indifferentemente (manco fossero Federer), lasciannote nella merda (dato che oramai co tutti ‘ste inculate ciai ‘mbuscio de culo tale che li stronzi t’escheno pe inerzia).

Nino Rucola
Nino Rucola
L'11 Marzo 1985, mentre il compagno Michail Gorbacëv veniva eletto Segretario del CC del PCUS, all'ospedale San Camillo nasce Nino Rucola. Concidenza? Segno del destino? Negli anni della formazione, tutto ciò che c'è da sapere sulla morale degli uomini lo impara sul campo del Testaccio, sui sampietrini di Santa Cecilia e all'oratorio di San Pancrazio, alla faccia di Camus. Dopo gli studi linguistici estorico politici, vara il programma del socializmus s ľudskou tvárou e quello del samoupravljanje. Accusato contingentemente di deviazionismo dalla dottrina ortodossa del socialismo reale, deluso e incompreso, decide di dedicarsi alla musica brutta e a poesia (forma artistica che continua, comunque, imperituramente a detestare), corrispondenza epistolare e lectiones magistrales in vernacolo. Attualmente si guadagna da vivere insegnando francese e calcio alle nuove leve.
Segui Dude Mag, dai!
Dude Mag è un progetto promosso da Dude