La Posta del Cuore: La posta del Cuore • L’etica protestante e llo spirito der maschilismo
×
×
È arrivato il momento di iscriverti
Segui Dude Mag, dai!

La posta del Cuore • L’etica protestante e llo spirito der maschilismo

Oh! Menomale! Affrontamo ‘mber classico dell’eseggesi sociale der Sentimento, popo nella settimana che fórze segnerà de ppiù ‘sto 2014 come l’anno della Bestia.

20 Apr
2014
La Posta del Cuore

Ninuzzo mio bello, io sono sempre stata libertina, spensierata, serena. Una zoccola, in pratica. Adesso mi sono fidanzata e sta andando molto bene. Il problema è che, anche se ho meno ansia da futuro, la notte riesco quasi a dormire e (paradossalmente) scopo molto di più, mi ritrovo arrapata fracica. Tutti i maschi, da anonimi idioti, sono diventati improvvisamente dei succosissimi frutti proibiti. Perfino tu, Ninuzzo, che magari sei un nanerottolo spelacchiato e iroso, in questo momento mi appari come un sogno impossibile che mi sbatacchia come un polpo su uno scoglio.

Come ne esco?

Giulia Di Tommaso

 

Oh! Menomale! Affrontamo ‘mber classico dell’eseggesi sociale der Sentimento, popo nella settimana che fórze segnerà de ppiù ‘sto 2014 come l’anno della Bestia. È stirato Gabbo (mannaggia all’eucaristia) e a Roma le guardie sò sempre ppiù infami (e a ‘sta bbotta le du cose nun sò ccollegate), se lla prima notizzia me fà strigne er côre, la seconda (prassi che viè fatta passà ppe notizzia) me fa escì tutta quella rabbia ggiovane come nimmanco cuer cojone a varvole de Malick è riuscito a ffà. Tutto questo ner mentre che la ricorrenza der più famoso zombie dell’istoria, viè bagnata dalla prima sconfitta dello Special Uàn in cuer de Arbione, non a ccaso infatti dopo 77 vorte, seguenno quinni l’assioma bibblico der “mortiplicatore Caino” (Genesi, 4:15 e 4:24, pe quelli che giocheno a fà ll’agnostici). Senza dimenticasse che ‘n minatore gallese, cor nome ar singolare de ‘n liquore demmerda, s’è messo ‘n bengala fra le chiappe e ha abbassato la cresta a cquei farsi communisti catalani.

Come fai, ordunque, a esse “spensierata e serena”?! Ma d’artronde che c’è da aspettasse da una che pensa che scopà in giro vor dì esse zoccole?! Nun te farò er pippone delle responsabbilità de mamma Chiesa e della nostra curtura paternalista, anche perché tra Pasque, Pasquette e ‘sto cazzo intinto all’ovo (de Pasqua), ce penza già quarcunantro a riempitte er fiaschetto de sbornie da superstizzioni. Me soffermerò però ‘mpochetto sulla tua visione della “perverzione”. Così ccome vivi in maniera perverza, alla Marrazzo, ‘sta cosa de scopà in giro, così te se accenne er lumicino turpe della depravazzione ner sentitte costretta in quella gabbia claustrofobbica chiamata relazzione.

Come ne esci me chiedi? Sò belli cazzi tua mo! Perché er probblema è cciò che t’ho detto prima. Se fossi stata ‘mpò meno moralista da Prima Repubblica, avresti vissuto ‘sta storia ‘na crema facenno come da tradizzione nordeuropea (non che quegli ailander de carvinismo applicato siano meno moralisti su antri aspetti eh…): scopavi come ‘n riccio fino ai 25 anni, poi avresti deciso d’accasatte (dato che ormai eri laureata, vivevi da sola da ‘na vita e ciavevi er posto fisso dar giorno dopo der diploma); avresti rinunciato all’esteriorità delle cose (infatti li scandinavi durano fino ai 25, dopodiché panza, croste, veruche, alopecia, grinze e smajature) pe falle funzionà come Porco comanna, così la relazzione così la società.

Io nun so si je la farai a mette sur piatto della bilancia ‘na relazzione che te completi (come dici te: sonno, sesso e fine delle anzie) e quer moralismo puerile che te fà crede de poté scopà in ggiro senza ‘na filosofia adeguata dietro (vedi scandinavi). So solo che ssi continuate ad esse maschiliste pe prime, ‘sto vivere v’arisurterà sempre ‘n “Aurelio” che è ‘n clistere cor mento de Taddei.

Nino Rucola
Nino Rucola
L'11 Marzo 1985, mentre il compagno Michail Gorbacëv veniva eletto Segretario del CC del PCUS, all'ospedale San Camillo nasce Nino Rucola. Concidenza? Segno del destino? Negli anni della formazione, tutto ciò che c'è da sapere sulla morale degli uomini lo impara sul campo del Testaccio, sui sampietrini di Santa Cecilia e all'oratorio di San Pancrazio, alla faccia di Camus. Dopo gli studi linguistici estorico politici, vara il programma del socializmus s ľudskou tvárou e quello del samoupravljanje. Accusato contingentemente di deviazionismo dalla dottrina ortodossa del socialismo reale, deluso e incompreso, decide di dedicarsi alla musica brutta e a poesia (forma artistica che continua, comunque, imperituramente a detestare), corrispondenza epistolare e lectiones magistrales in vernacolo. Attualmente si guadagna da vivere insegnando francese e calcio alle nuove leve.
Segui Dude Mag, dai!
Dude Mag è un progetto promosso da Dude